Quando si ristruttura o si costruisce una nuova abitazione la scelta dei serramenti e’ tra le prime da effettuare. Oggi vogliamo parlare di porte per interni sono molto importanti perché fanno da cornice alle nostre pareti ma determinano anche la suddivisione degli spazi e la vivibilità dell’intera casa. A volte ci si trova in difficoltà a dover scegliere tra porte battenti e porte scorrevoli: analizziamo quindi in quali casi le porte scorrevoli sono la scelta giusta.

Ambienti separati ma continui

Le porte scorrevoli permettono di separare gli ambienti in maniera ricercata e creare degli spazi separati che comunichino con l’ambiente principale. Ad esempio, puo’ essere utilizzata per separare la cabina armadio dalla camera da letto, per dividere la cucina dalla zona living o per chiudere un ripostiglio. La modalità di apertura della porta scorrevole garantisce una bella continuità tra gli ambienti.

Soluzione salvaspazio

Il problema che oggi ricorre piu’ spesso, soprattutto negli appartamenti di recente costruzione, e’ lo spazio. Quando in fase progettuale ci si rende conto che le stanze non sono molto grandi la scelta del progettista spesso ricade sulla posa in opera di porte scorrevoli che possono scorrere a ridosso della parete o scomparire all’interno della stessa consentendo di risparmiare molti centimetri utili per posizionare arredi o decorazioni.

Luminosità

Se l’ambiente e’ molto grande e si vuole pensare di ridefinire gli spazi senza rinunciare alla luminosita’ la soluzione ideale e’ certamente una porta scorrevole di grandi dimensioni se in vetro ancora meglio perche’ permette di aumentare i riflessi della luce.  Pensiamo ad esempio ad un ambiente con soggiorno e stanza studio: una porta scorrevole ci permette di ottenere un unico ambiente ampio ed arioso e all’occorrenza si può richiudere per separare le due zone.

Porte scorrevoli: alcune delle nostre soluzioni
Al vostro fianco
Soluzioni chiavi in mano, dal progetto alla realizzazione
Contattaci ora